Sciamano

Il Tamburo dello Sciamano

Sciamano

Sciamanismo e Guarigione (segue): intrusioni

Agli occhi dello sciamano le malattie sono dovute a un numero limitato di cause: una delle più frequenti è un oggetto estraneo che sia penetrato nel corpo (intrusione). In tal caso i sintomi sono più spesso fisici che mentali. A meno che l'intrusione non si sia introdotta nella testa o nel petto.
Un oggetto estraneo che entra nel corpo può suonare strano a un occidentale. Peggio ancora se si dice che questi oggetti possono essere schegge d'osso, frammenti di vetro, chiodi, bruchi pelosi, ragni, scorpioni, insetti assortiti, rettili e perfino pesci.

In effetti l'oggetto spesso non ha una realtà fisica, tuttavia ha una ben definita realtà spirituale e il suo aspetto ne rivela lo specifico potere.
Così se scorgo nel corpo di una persona la presenza di un ragno, vuol dire che l'oggetto estraneo causa della malattia condivide il potere del ragno: comprendete i poteri di questo animale e capirete quale sia la natura del male.

Shaman blowing a dart
Pittogrammi degli indiani Ojibwa che raccontano le origini delle malattie. In diversi miti tribali le malattie sono provocate dagli animali adirati per il trattamento che gli uomini riservano loro.

Che molte malattie siano dovute a un'entità estranea penetrata nell'organismo, è un'idea presente anche nella medicina ortodossa (batteri e virus). È un'analogia, ma non la stessa cosa: quando uno sciamano estrae un'intrusione, non estrae materialmente un germe.
Alcuni sostengono che estrae la "forza vitale" (o l'energia o l'anima) del virus o del batterio.
È possibile.
In certi casi però malattie che per la scienza non sono provocate da agenti patogeni esterni, appaiono agli occhi dello sciamano come causate dall'intrusione di un oggetto estraneo, che dev'essere succhiato fuori.
Possiamo ipotizzare che in questi casi la scienza non abbia ancora scoperto l'agente esterno (si pensi al raffreddore, provocato da un virus, mentre un tempo si credeva dovuto semplicemente ai colpi di freddo).
È buffo notare come l'ulcera sia sempre stata causata, agli occhi degli sciamani, da un'intrusione, e solo di recente i medici occidentali hanno scoperto che è appunto causata da un agente esterno, l'Elicobacter pylori.
Alcune intrusioni però non sembrano essere associate a nulla di materiale: per esempio certi oggetti estranei possono provocare depressione o sfortuna. Ci si può riflettere...
Non va comunque dimenticato che sciamani e medici scrutano dentro livelli differenti della realtà.

Termini sciamanici nella medicina ufficiale

La malattia vista come l'intrusione di un invertebrato o un rettile o un pesce, non è un'idea tanto esotica come sembra: si pensi ad es. al cancro.
I primi medici che l'hanno studiato, gli hanno affibbiato questo nome, un termine antico per granchio, perché nel diffondersi prende la forma di un granchio.
Avrebbero potuto altrettanto bene chiamarlo ragno, l'aspetto è analogo, ma a loro è apparso come granchio:
hanno percepito "sciamanicamente" (l'intuizione sciamanica è dote naturale dell'uomo) in quell'entità il potere del granchio.
Altri esempi sono i polipi e il lupus.

Le intrusioni

Il Mondo in cui viviamo (che gli sciamani chiamano Mondo di Mezzo) è popolato da spiriti.
Le intrusioni sono entità elementari, non cattive in sé, ma la cui energia è incompatibile con la nostra, proprio come i parassiti e gli insetti di cui hanno l'aspetto.
Le entità più grosse e pericolose vivono lontane in recessi oscuri del Mondo spirituale e raramente rischiamo di incontrarle, tranne quando tempeste emotive le portano in superficie, proprio come le grandi piogge fanno uscire allo scoperto insetti e ragni enormi, di cui non sospettavate l'esistenza e che stanno di solito nascosti in luoghi inaccessibili.

Ambienti naturali che vengono modificati, ristrutturazioni di case, sconvolgimenti emotivi nella vita nostra o altrui o di animali che vivono nei dintorni, specialmente una grande sofferenza, perché il dolore smuove più in profondità di altre emozioni, scatena bruchi e ragni invisibili che possono insinuarsi nel nostro corpo se non siamo attenti (consapevoli) e ben difesi.

A volte però le intrusioni sono inviate dagli Spiriti oppure da uno sciamano nemico.
Quanto al primo caso, intorno a noi vivono spiriti di piante, animali e luoghi (lo spirito di un lago o di una montagna), oltre ai poteri delle Direzioni, al Vento, il Fuoco e anche anime di morti: ognuno di essi può odiarci per qualche motivo.

Spiriti di animali uccisi senza ragione o in modo crudele, ad es., o anche spiriti di luoghi naturali disturbati o offesi, possono volerci dare una lezione per costringerci a guardare in faccia i nostri sbagli.

Talora però uno spirito può farci ammalare semplicemente perché i suoi interessi entrano in conflitto coi nostri: si pensi, come analogia materiale, a parassiti e germi che per sopravvivere devono danneggiare l'organismo ospite. Anche questo fa parte del ciclo naturale.

Quanto agli attacchi da sciamani ostili, siccome non ci sono più molti sciamani nella civiltà occidentale, si può credere che si verifichino alquanto di rado.
Ma non è così, al contrario. Alcune persone sono "stregoni naturali" e riescono a fare spontaneamente (spero inconsapevolmente) quel che uno sciamano malvagio fa grazie alla sue conoscenze.
Lo sciamano che vuole danneggiare un nemico lancia contro di lui una freccia magica, la cui energia attinge direttamente ai suoi Poteri personali, in particolare agli alleati, che spesso sono contenuti nello stomaco (come spiego parlando delle piante alleate).
La freccia si conficca nel corpo della vittima causando malattie con sintomi perlopiù fisici (ma talora anche depressione) oppure sfortuna.
Incidentalmente tra depressione e sfortuna difficile è dire quale è causa di quale...